Natale: passato vs presente

25 12 2007

Ve l’avevo detto di non giocare alla console il giorno di Natale 😀





Citazioni Natalizie

24 12 2007

Come ormai saprete io vado pazzo per le citazioni e gli aforismi, e per rimanere in tema natalizio sono andato a pescarne qualcuna ad hoc. Buona lettura!

Ho smesso di credere a Babbo Natale quando avevo sei anni. Mamma mi portò a vederlo ai grandi magazzini e lui mi chiese l’autografo. [Shirley Temple]

Mamma a Natale faceva il tacchino. Un’imitazione di merda. [Mario Zucca]

Natale non sarà Natale senza regali. [Louisa May Alcott]

Tutto è relativo in questo mondo. Chieda un po’ alle oche e ai tacchini la loro opinione sul Natale! [Peter Willforth]

Da un punto di vista commerciale, se il Natale non esistesse bisognerebbe inventarlo. [Katharine Whitehorn]

Non c’è niente di più triste nel mondo che svegliarsi il giorno di Natale e non essere un bambino. [E. Bombeck]

Eravamo così poveri che a Natale il mio vecchio usciva di casa, sparava un colpo di pistola in aria, poi rientrava in casa e diceva: spiacente ma Babbo Natale si è suicidato. [J. La Motta]

Il Natale è il momento in cui tutti vogliono il loro passato dimenticato ed il loro presente ricordato. [P. Diller]

Anche quest’anno è andato tutto bene. Io ho avuto un paio di cravatte, un libro, l’ennesimo rasoio elettrico. I bambini hanno cominciato a giocare sul tappeto con i loro attrezzi elettronici, mentre mia moglie faceva girare gli aperitivi. A tavola, come al solito, abbiamo un po’ litigato parlando di politica, esattamente come ogni anno. La più grande delle mie nipoti, ha quasi diciott’anni ed è ribelle e arrabbiata come lo ero io, vorrebbe un mondo in cui tutti fossimo in pace, senza poveri, senza esclusi. Questa vita è ingiusta, ha detto, butta via la gente, la fa morire. Nessuno dovrebbe morire, ha gridato. Per riportare un po’ d’allegria a tavola, mio cognato ha raccontato come sempre due barzellette. Una era la stessa dello scorso Natale, ma nessuno l’ha interrotto. Dopo il panettone e il caffè, ci siamo sistemati sui divani per continuare a chiacchierare e bere un cognac. E dopo mezz’ora le parole sono iniziate a mancare ed è scesa la malinconia che segue la festa, qualche bambino sbadigliava tra i fogli accartocciati dei regali, e allora io ho acceso la televisione. [Marco Lodoli]

[Fonte: wikiquote, cleodoro]





siamo già a Natale?

23 12 2007

Natale si avvicina e tradizione voglia che a Natale siamo tutti più buoni. Ma che vuol dire? che nelle altre 52 settimane possiamo andare in giro a spaventare le vecchiette e a derubare i famosi bamboccioni benestanti come uno squadrone di baby gang ? 🙄
Beh spero proprio che per il resto dell’anno Vi siate comportati bene altrimenti col piffero che Babbo Natale parcheggia la sua slitta in doppia fila di fronte a casa Vostra per portavi i vostri regalini tanto desiderati!

Visto che io non sono bravo a fare gli auguri e non sono così originale come Phoenix o Lazza, Vi auguro solo di passare dei bei giorni di serenità, tranquillità e possibilmente anche di relax. Mi raccomando dateci dentro con panettone, affogatevi nelle lenticchie, godetevi i regali e se sono delle console mi raccomando non mettevi a giocare almeno per il giorno di Natale, aspettate almeno Santo Stefano 😉

A proposito, li avete presi tutti i regali? Non avete fantasia su cosa regalare? peccato io non vi posso aiutare 😛
Ma se avete intenzione di regalare un cd musicale, allora vi consiglio “All the Best” di Zucchero (link). Io me lo sono autoregalato (acquistato alla Feltrinelli della stazione Garibaldi di Milano) e l’ho già ascoltato ed è davvero bellissimo.

Ok anche per oggi è tutto, ora torno a fare la tesi (si, anche alla domenica pomeriggio) 😦