flash plugin e Firefox 3 – crash improvvisi: piccoli workaround

3 07 2008

La situazione che si presenta sul mio pc è la seguente:

Configurazione: Ubuntu 8.04, firefox 3, adobe flash plugin 9.0 r124

Avvio Firefox e vado per esempio su Google Reader a leggermi i miei feeds. Li scorro senza problemi, finisco negli ultimi feeds di Autoblog (è solo un esempio) dove c’è un video della mitica trasmissione Top Gear. Il video proviene da youtube, lo faccio caricare e boom! Firefox si chiude non appena il video inizia la riproduzione. Mi incazzo come una iena perché di solito tengo qualche dozzina di schede aperte che dovrò ricaricare tutte appena lo riavvio. Al sucessivo riavvio se ripeto la stessa procedura non avrò più altri crash improvvisi e non avrò altri problemi finché non chiuderò e riaprirò Firefox un’altra volta.

Ho fatto altre prove ed il risultato è sempre questo: i crash avvengono quasi esclusivamente con i video di youtube, per esempio dailymotion non mi da problemi (per adesso) e ciò avviene solo se i video di youtube li guardo da un sito che non sia youtube stesso, per esempio dal mio blog o da ogni altro sito che mi capita.

Workaround 1:

Ogni volta che sapete che dovete guardare un video di youtube su un sito esterno aprite prima una pagina di firefox o anche solo una scheda caricando la homepage di youtube o qualsiasi altra paginea interna del sito. Lasciatela semplicemente aperta.

Workaround 1bis:

piccola variante del precedente: se dovete vedere anche un solo video aprite due volte la stessa scheda ed riproducete il video solo in una delle 2. (questo workaround l’ho trovato sul forum italiano di ubuntu ma mi sono perso il link per strada 😛 ).

Workaround 2:

installate la beta 10 del plugin flash seguendo questa guida (semplice), o questa (più drastica) od infine questa (per i fedeli seguaci di felipe).

Preciso che nessuno di questi workaround sono efficaci al 100%, di sicuro il #2 è il più adatto nonché più logico, ma a quanto pare, leggendo qua e là, da tanti problemi.

Io al momento uso la soluzione #1 che ho scoperto per caso.

Naturalmente tutto ciò è provvisorio in attesa che un giorno, preferibilemente prima che l’uomo sbarchi su Marte, questi fastidiosi problemi si risolvano in modo definitivo perché qua sulla Terra c’è gente che:

  • non può fare a meno di GNU/Linux
  • non può fare a meno di Firefox
  • non può fare a meno di guardarsi i filmati su Internet
  • ha bisogno di un plugin flash funzionante (adobe o gnash che sia)

Cribbio!!! 👿





Firefox 3 Download Day 2008

29 05 2008

Non posso non pubblicare ed invitare Voi lettori alla sfida lanciata da Mozilla: il Download Day!

Trattasi di battere il record di download di un software in 24 ore, per stabilire il nuovo record mondiale guinness.

Download Day 2008

Naturalmente il software è Firefox e la data, ancora misteriosa, sarà presumibilmente pochi giorni dopo l’uscita della versione 3 del noto browser.

Maggiori info le trovate sul sito spreadfirefox dove potete aderire lasciando semplicemente la vostra mail che verrà utilizzata per comunicarvi la data.

Mi raccomando uniamoci tutti assieme e spargete la voce, e potremo dire di essere entrati nel guinness dei primati! 😉

[Fonte: Download|Blog]





Web Browser Identifier

22 05 2008

Dell’identificazione del Browser del visitatore di un sito/blog ne avevo già parlato precedentemente, spiegando come ciò avviene e quali simpatici strumenti si trovano in rete da usare nel proprio web site. Oggi invece vi parlo di un sito in cui potete testare Voi stessi come avviene l’identificazione del Browser e del sistema operativo in uso, ed anche la possibilità di scaricare il codice sorgente per meglio capire come funziona.

Il sito in questione è http://id.ziew.info/ ed appena arrivati nell’home page vi verranno subito mostrate le informazioni sul vostro computer, che nel mio caso è:
Mozilla/5.0 (X11; U; Linux i686; en-US; rv:1.8.1.14) Gecko/20061201 Firefox/2.0.0.14 (Ubuntu-feisty)

web browser identifier

come dite? ancora con la 7.04? esatto! non è un fake, è proprio così 😛

Se invece volete sperimentare e fare qualche prova manipolando la stringa detta user agent che viene spedita dal vostro browser allora andate alla pagina di test e sbizzarritevi!

Inoltre ogni stringa user agent viene salvata in un database per aiutare gli sviluppatori del codice a migliorare l’identificazione di nuove stringhe e prevenire eventuali fake string tramite un’apposito sistema di votazione.

Infine dalla home page è possibile scaricare il codice sorgente, che è scritto nel linguaggio php.

Oltre al php si può usare anche il linguaggio Javascript, ma esso presenta due problemi:

  • dà meno informazioni dettagliate in quanto non analizza la stringa user agent, ma un oggetto chiamato navigator e le sue diverse proprietà:
    • navigator.userAgent
    • navigator.vendor
    • navigator.platform
  • javascript può essere disabilitato dall’utente ed in tal caso, come si suol dire, attaccatevi al tram… 😀

Per concludere vi segnalo due praticissimi siti che mostrano quante informazioni si possono raccogliere sul vostro browser, sui plugin attivi e non, sui servizi abilitati (cookies, java, …):





Shortcut per Firefox per velocizzare la nostra navigazione

14 03 2008

Quante volte dovete ricorrere al mouse durante la navigazione con l’ottimo Firefox per svolgere le più comuni operazioni come ad esempio inserire l’url nella barra di ricerca, cercare le parole nel testo, aprire le schede e molto altro ancora?

Ebbene per [quasi] ogni operazione eseguibile col mouse esiste l’equivalente scorciatoia (shortcut) da tastiera.

Vantaggi? risparmiamo tantissimi secondi che messi assieme nelle nostre ore ed ore di navigazione diventano preziosissimi, evitiamo di far fare km al nostro mouse ed evitiamo di farci venire l’artrite alla mano che lo controlla (e scusa se è poco!)

Svantaggi? dobbiamo conoscere quali sono queste scorciatoie e soprattutto averle sempre a portata di mano, ma per questo ci sono qua io con questo post 😛

Ecco a voi l’elenco delle shortcut più comode e di quelle più sconosciute (in evidenza quelle più utili)

  • Ctrl+T (apre una nuova scheda)
  • Ctrl+W (chiude la scheda corrente)
  • Ctrl+N (apre una nuova finestra)
  • Ctrl+K (pone il cursore nella barra di ricerca)
  • Ctrl+Shift+T oppure Ctrl+F12 (riapre l’ultima scheda chiusa)
  • Ctrl+ -/+ (aumenta o riduce la dimensione dei caratteri)
  • Ctrl+Enter (aggiunge http://www. e .com alla parola inserita nella barra degli indirizzi, comodissima!)
  • Ctrl+Shift+Enter (come sopra ma aggiunge .org)
  • Shift+Enter (come sopra ma aggiunge .net)
  • Ctrl+F (attiva il modulo di ricerca, F3 e shift+F3 per scorrere tra i risultati)
  • / (ricerca veloce, spettacolo! stessi tasti di sopra per scorrere i risultati)
  • (l’apice per la ricerca veloce solo sui link, con Enter apre il link evidenziato)
  • Ctrl+L oppure Alt+D oppure F6 (posizione il cursore nelle barra degli indirizzi)
  • Ctrl+Tab (naviga velocemente tra le schede aperte)
  • Barra spaziatrice (scende giù di una pagina, come il Page down)
  • Alt+Enter (apre l’url inserito nella barra in una nuova scheda)
  • Ctrl+U (mostra il codice sorgente della scheda corrente)
  • Ctrl+D (aggiunge la pagina nel segnalibri)
  • Ctrl+Shift+R (refresh della pagina sul server, più efficace del tradizionale F5)
  • Ctrl-Shift-Canc (elimina i dati personali)
  • Ctrl+L (apre la barra segnalibri)

Vi ricordo che nel mio post tips & tricks per Firefox potete trovare altri interessanti trucchetti per ottimizzare la vostra navigazione!

Altri post interessanti sulle estensioni di Firefox li trovate nella sua categoria.

[Fonti: me stesso dopo quasi 4 anni di proficuo utilizzo di Firefox e lifehacker]





Il mio nuovo browser

20 02 2008

Si chiama links ed è un browser testuale. Velocissimo, facilissimo da usare (si può usare con la sola tastiera, o volendo aiutandosi anche con il mouse), con soli 1024KB di cache va come una scheggia, sembra di avere il sito in locale, altro che safari, provare per credere 🙂

links

Se per voi Internet significa ancora (come per il sottoscritto) leggere pagine web, consultare manuali e tutorial online, visionare API e reference varie e leggere piacevolmente blog scritti bene ed esigete la massima velocità, allora lasciate riposare ogni tanto la volpe di fuoco ed usate links.

se siete utenti di Debian e derivati come *ubuntu potete installare il leggerissimo browser col solito abusato comando

$ sudo apt-get install links

Oltre a links esistono altri due progetti interessanti e potete trovare utili informazioni seguendo questa pagina. Seguono altri screenshot (clicca sulle immagini per ingrandire).

links links links




Idee per migliorare Google Reader

28 01 2008

Google lego!

Gli abituali utilizzatori di Google Reader, come il sottoscritto (che nel frattempo ha raggiunto quota 130 abbonamenti), avranno apprezzato in lungo ed in largo le qualità di questo lettore feeds online, primi su tutti l’ubiquità del servizio e la possibilità di condividere i contenuti in un cosiddetto linkBlog (il mio è questo).
Nonostante le migliorie costanti che vengono aggiunte dal team di sviluppo, GReader è un prodotto che ha ancora ampie possibilità di crescere e di fare la differenza con i più noti software lettori feeds (desktop based).

Una caratteristica che manca e che secondo me sarebbe di grande utilità sarebbe quella di dare la possibilità di aggiungere un contenuto di un blog, sito o checchessia, senza la necessità di sottoscrivere il feed rss e di poterlo quindi inserire in una tra le opzioni:

  • elementi letti
  • elementi speciali (starred items)
  • elementi condiviso (shared items)

Le utilità non sarebbero poche:

  1. potremmo utilizzare questa funzione “per mettere da parte” articoli, post e foto inserendoli nelle opportune categorie (non letti e/o starred) così non dobbiamo più sporcare i segnalibri del nostro browser (il mio è come una fisarmonica: bookmarko mille pagine che man mano elimino quando le ho lette e non mi servono più).
    I più pignoli ora penseranno «wee testina, perché non usi Del.icio.us et simila che fanno proprio quello che vuoi tu?» ed io rispondo «perché io sono a favore dell’integrazione dei servizi e GReader è di gran lunga più pratico e bello e mi sto stufando di iscrivermi a 1k servizi che poi non ho mail il tempo di sfruttare appieno» 😉
  2. possiamo tenere traccia in un unica pagina di tutti contenuti a cui siamo interessati e quindi averli sempre a nostra disposizione su qualsiasi computer su cui ci troviamo, a patto di avere una connessione disponibile.
  3. possiamo sfogliare questi contenuti in rapida successione in un’unica pagina, senza aprire i rispettivi siti su mille schede Firefox. (anche qui mi si può obiettare che la navigazione su feed è fredda rispetto alla navigazione sui blog, ognuno con il suo template, con le sue forme, i suoi colori, la sua storia, bla bla, ma ripeto tempus fugit!)

Sarebbe tutto bello dico, perché al momento non si può fare, è solo una mia idea (strano da dirsi, ma è da tanto che ci pensavo 🙂 ), che si può implementare e che, credo, non richieda grandi sforzi tecnici e/o umani (e qui ci sta un grazie a tutto il team di Google Reader).

Cosa ne pensate?
La ritenete una funzionalità utile o l’ennesima feature che serve solo a far scena e che nessuno userebbe?

Ad ogni modo ho scoperto da questo sito che esiste un piccolo work-around (valido solo per la versione non localizzata) per aggiungere elementi, senza sottoscrivere al feed, ma con la limitazione di poterli inserire nella sola categoria condivisi, sfruttando la funzione “Subscribe as you surf”. Quindi come potete vedere, se questo trucchetto viene già usato, vuol dire che la mia idea non è poi così strampalata 😉





Kwout – citazioni con le immagini

28 12 2007

Allora (lo so, non si incomincia una frase con allora!) questo post in origine doveva consistere in una spiegazione il più possibile chiara (o al massimo chiara solo a chi la scrive, cioè io) di un nuovo servizio davvero innovativo: Kwout. Avrei dovuto spiegare come funziona e come si usa per poi magari dare un mio parere personale.
Avrei… appunto… avrei…

… ma mi sono fermato quando per puro caso ho trovato il blog di Sid, sito che forse dovrei leggere più spesso, ed il suo post davvero scritto ad opera d’arte, chiaro, illustrato, semplice, come forse io non sarei riuscito a fare. Le strade erano due: o ignorarlo e farmene uno io, oppure linkare il suo articolo qua. E siccome io odio la ridondanza delle informazioni (tranne quelle dedicate al backup naturalmente), e come come disse la mia ex-docente del poli (già citata da me in passato):

“La ridondanza porta all’inconsistenza” (Letizia Tanca)

mi sono fermato, cancellato quando già scritto e ci ho piazzato questo testo che state leggendo con il link di riferimento.

Giuro che lo stavo scrivendo anche io con l’intenzione di pubblicarlo al più entro domani! Quasi quasi che ce l’ho a morte con Sid, questa non me la dovevi fare! 👿
Mi hai rubato lo scoop, la notizia da prima pagina! 😡
E adesso chi mi paga i danni?
Per vendicarmi il tuo blog finirà in pasto al mio feed reader! tiè :mrgreen: