Sei un vero milanese se…

6 10 2008
  • Ogni giorno maledici il traffico
  • Ogni giorno devi prendere la  macchina
  • Sai che devi aggiungere 10 minuti all’orario scritto alla  fermata dell’autobus
  • Ogni dieci parole dici come minimo tre volte ‘minchia’ e ‘figa’
  • Sai che usare la bici vorrebbe dire rischiare la vita
  • Sei orgoglioso di tutto ciò
  • Se incontri una persona di Milano la tua prima domanda è: ‘maaaaaaaaa..Milano-Milano?’
  • Odi i piccioni e  quelli che danno loro da mangiare
  • Sai benissimo come sfuggire a quelli che tentano di venderti braccialetti o giornali politici
  • Se devi pagare l’affitto di un appartamento..non sei sicuramente la persona più felice al mondo
  • Gli ausiliari del traffico sono i tuoi peggiori nemici
  • Alle superiori, il sabato è il giorno della fiera di  Senigallia
  • Ti chiedi perché non mettano dei semafori sulle linee verde e rossa della metro
  • Ti chiedi perché gli annunci degli scioperi dell’ ATM sembrano arrivare dalla luna
  • Preferiresti incontrare Hannibal the Cannibal piuttosto che trovati di sera alla stazione centrale
  • Preferiresti essere avvelenato, piuttosto che farti un bagno nei navigli
  • Non capisci perché all’ufficio ‘international tickets’ della centrale ci sia solo gente che parla italiano
  • Se prendi un autobus o la metro di notte,sai che sarai l’unica persona bianca
  • Odi tutti i turisti che ti fanno aspettare, in coda, per un panzerotto da Luini
  • Ancora non capisci perché ci sono persone che si trasferiscono da altre regioni solo per frequentare lo IULM
  • Alla sera non hanno più importanza linee Blu, Gialli o strisce pedonali, parcheggi la macchina ovunque trovi posto, a patto che tu ne trova uno…
  • Ti chiedi perché ci siano più poliziotti il sabato sera alle Colonne che in tutto San Vittore
  • Quando alla sera i semafori iniziano a lampeggiare, scatta la legge della jungla
  • Se di notte vedi una piccola luce brillare nel cielo, ti sembrerà di guardare una stella
  • Se la tua è la prima auto alla fila di un semaforo, dovrai ri-partire con una reazione di 0,001 secondi se non vuoi essere insultato dagli altri automobilisti
  • Non sai se sia più facile domare una tigre o conquistare una ragazza  milanese
  • Corri anche se non hai un cazzo da fare
  • Milano innevata è da cartolina ma poi bestemmi perché la città è bloccata
  • Non riesci a stare dietro a tutti nomi del ‘Pala’ a Lampugnano, ma di certo sei rimasto affezionato al  PalaTrussardi
  • Se ti si affianca una macchina al semaforo, parte la sfida
  • Non sopporti i gruppi di turisti cinesi che fanno le foto sommersi dai piccioni in piazza del duomo
  • Almeno una volta hai usato un biglietto già timbrato per entrare in metro
  • Conosci posti come Bisceglie, Sesto Marelli, Sesto Rondò, Cascina Gobba, Cassina De’ Pecchi, Cascina Antonietta, Cascina Burrona, esclusivamente per il fatto che sono sulla cartina della metro
  • Ti accorgi che in una frase di circa 30 parole dici 4 volte ‘una cifra’ e 5 o 6 volte ‘minchia’
  • Quando dici ‘cicca ‘ intendi chewingum e non mozzicone di sigaretta
  • Per te ‘duomo’ è la fermata del metrò ma, nella chiesa, ci sei entrato sì e no due volte
  • La mattina leggi tre mini-giornali praticamente uguali, ma li prendi cmq perchè sono gratis
  • Vuoi il Cayenne Turbo, ma poi ti incazzi perché non riesci a parcheggiarlo
  • Al vigile che ti multa l’auto in doppia fila dici ‘ma ero qui! sono sceso un secondino..’ (due ore fa)
  • Ormai chiami per nome i commessi del Treesse
  • Per te i piani della Rinascente sono come una seconda casa
  • Sei tutto eccitato per l’expo 2015, anche se non sai manco cosa sia, in realtà
  • Sai che i muretti del duomo sono zona truzzi/Pgoldini e le colonne sono  territorio emo
  • Sai che, comunque tu sia conciato, passando in colonne, ti guarderanno male (a meno che tu non conosca qualcuno)
  • Sbavi davanti alla vetrina di Vouitton in galleria, ma poi vai dal marocchino a  comprare l’imitazione perché ‘tanto….. Sembra vera.’
  • La crepes in corso porta ticinese, x merenda, è un classico
  • Attraversi e basta, non  importa il semaforo
  • Non vedi l’ora che quelli di TRL se ne vadano in trasferta
  • Tifi Inter Milan o Juve
  • Guardando il cielo, ti entusiasmi quando lo vedi tendente al turchese, anzichè grigio e  nuvoloso
  • ‘Roma provincia, Milano capitale’
  • Metti l’articolo davanti i nomi propri (es. la  Fede, la Vale, il Luca, la Giuly)
  • Durante i saldi, paghi sempre il doppio convinto di aver fatto un affare
  • Non sei in grado di contare le ‘vascate’ in c.s Vittorio Emanuele durante l’adolescenza
  • Non sei mai entrato alla Scala ma ‘tanto quella nuova fa schifo…’
  • Metà delle tue dmeniche pomeriggio le hai passate da Fiorucci (prima che diventasse l’H&M)
  • Niente è come un pomeriggio di sole al Castello
  • L’unica cosa che sai dell’Arco della Pace è che da lì inizia c.so Sempione

PUOI AMARLA OD ODIARLA…MA MILAN L’È SEMPER MILAN…

PS: ringrazio la mia amica Alessia per questo post.

PPS: pur essendo di Domodossola oramai mi sto rispecchiando in una cifra di questi punti 😀

Annunci




Come si pronunciano i caratteri speciali ASCII

13 06 2008

Di sicuro per chi vive di pane e codice sarà capitato più di una volta di trovarsi nella situazione di pronunciare a voce qualche carattere ASCII insolito ad un suo collega di lavoro, compagno di scuola o chicchessia e di sentirsi in imbarazzo nel trovare il giusto nome e pronuncia in casi come questi:

! " # $ % & ' () [] {} <> * + , - . / \ : ; = ? @ ^ _ | ~

Ebbene Coding Horrors ci viene in aiuto dandoci per ognuno di essi un elenco dei possibili nomi da utilizzare, alcuni comunemente usati [quasi] tutti i giorni, altri meno noti. Se siete interessati alle famose virgolette beh allora Wikipedia ci dà l’elenco di tutti gli standard adottati in ogni paese. 😉

Certo per molti di noi rimane ancora comodo dire parole come:

chiocciolina, trattino basso, cancelletto, barra verticale, e commerciale, barra, …

però in alcune situazioni è meglio usare i termini inglesi ed evitare ogni ambiguità. Ormai usiamo parole inglesi per qualsiasi cavolata della nostra vita, alcune da inorridire a sentirle (potrei fare un elenco lunghissimo), allora perché non usare l’inglese dove serve veramente?





Nucleare vs energie rinnovabili: solare, eolico, idroelettrico

26 05 2008

Ho letto il post di sognatore sul suo blog 8log che rimanda ad una puntata di Annozero con ospite il professor Rubbia, premio nobel per la fisica fuggito (tanto per cambiare) in Spagna, che discute sulle problematiche del nucleare, ed anche ad un’intervista lasciata dal professore stesso sull’energia solare e le sue prospettive future. Siccome questo argomento di grande attualità mi interessa molto e dato l’input di 8log mi sono deciso a mettere giù questo piccolo excursus per fare un po’ di chiarezza. Vi invito a guardare i video e a leggere l’articolo linkato da sognatore per poi proseguire con il mio discorso.

il nucleare

La questione che Rubbia solleva (nell’intervista linkata da il sognatore) sul nucleare è sintetizzabile nei seguenti 3 punti:

  1. il problema del smaltire le scorie
  2. l’uranio come risorsa fossile che “finirà” entro 40 anni (cosa non propriamente vera, link)
  3. i costi dell’energia nucleare superiori agli attuali standard

Analizziamo in dettaglio… Leggi il seguito di questo post »





Da dove provengono gli utenti che visitano il nostro blog?

12 05 2008

ProBlogger.net ha condotto un sondaggio su un ampio numero di bloggers per cercare di capire quali siano le principali fonti di traffico verso i loro siti (blog). I risulatati sono schemattizzati in questo grafico a torta:

traffico_blog prvoenienza

E’ interessante fare alcune osservazioni:

  • il web 2.0 è un fenomeno abbastanza recente, diciamo per approssimazione 3 anni. Sebbene 3 anni nel mondo di Internet sia un’eternità è interessante notare come il contributo dei social media (e network) sia ancora relativamente basso, sebbene sia in crescita.
  • solo l’11% del traffico è dovuto alle sottoscrizioni di tipo RSS e feed. Direi che nonostante tutto gli RSS devono fare ancora tanta strada.
  • la provenienza da altri siti e altri blog, che solitamente avviene tramite blogroll, trackback e citazioni, è appena 1/5 di tutto il traffico. Quindi a quanto pare non serve più di tanto essere presente in più blogroll possibili 🙂
  • Google è ancora il re incontrastato del web (e sai che novità!). Non solo contribuisce al 46% del traffico di provenienza ma la sua dominanza è imbarazzante se messa a confronto con gli altri motori di ricerca che tutti assieme danno un misero 1% 😯

A chiusura del post vi ricordo che questo sondaggio è stato condotto da un sito americano e su blog in prevalenza in lingua inglese. Sarebbe interessante condurne uno simile per i blog italiani perchè sono convinto che ci sarebbero notevoli differenze.

[Fonte: ProBlogger.net]





Generazione anni ’80

2 05 2008

Da leggere, da capire, da emozionare, da riflettere:

Fatto? Volete altro?: allora leggete anche questa. Bene ora pensiamo a:

  • la società di oggi
  • i giovani di oggi
  • la cultura di oggi
  • la moda di oggi
  • la televisione di oggi

Cerco sempre di auto-convincermi che va tutto bene, che sta andando tutto per il verso giusto e che questo è il migliore dei mondi possibili (cit. Voltaire). Ma a volte, si sa, anche gli ideali più forti vacillano. Spero almeno che non crollino…





Dicevamo? Ma allora lo fanno apposta!

27 03 2008

Manco farlo apposta, sebbene nel precedente post ho mosso un segno di sfiducia nei confronti di quelli che sparano a zero contro Ubuntu, ora mi capita di trovare anche degli articoli di informazione professionali che fanno l’errore opposto, ovvero prendono per vero la solita equazione:

∫GNU/Linux ≡ Ubuntu → tutte le altre distro ≈ Ø

il che, proprio come dicevo nel posto precedente (ed insieme alle opinioni di alcuni lettori che hanno commentato), mi irrita (e non solo a me, a quanto pare) ancora di più dell’altra categoria di post! 😐

Vi riporto alcuni estratti:

[…] La versione 2.0.0.43 beta è disponibile per ben 11 distribuzioni (tra cui Ubuntu, Debian, Xandros, Fedora, OpenSuse, Mandria, ecc).

Fin qui nulla da dire, sono loro stessi a specificare il set di distribuzioni con i pacchetti già pronti da installare. Andiamo oltre:

[…]Per installare l’aggiornamento (nel caso la distribuzione non lo faccia automaticamente) seguite questa procedure:
da terminale (CTRL-ALT-T);
digita: sudo apt-get update;
successivamente digitare apt-get upgrade.

Che diamine significano queste frasi confuse e prive di significato?

  1. Tanto per fare i pignoli si tratta di una nuova versione (release) e non un aggiornamento
  2. Installare da quale distro? Gentoo? openSuse? Fedora? FreeBSD? Pardus? Slackware?
  3. ah no… se c’è il comando apt si riferiranno di sicuro ad Ubuntu (forse forse Debian), e chi altro… d’altronde Linux = Ubuntu, no?
  4. spiegatemi a cosa serve quel CTRL-ALT-T? va bene che lo uso anch’io come scorciatoia per aprire la console, ma non credo che la usino tutte le persone al mondo!
  5. apt-get upgrade: non è che ci siamo persi per strada un sudo?
  6. ma soprattutto, se non inserisco il repository di Skype (che non è neanche stato linkato o precisato) in /etc/apt/source.list, posso fare quanti upgrade voglio ma non succederà mai niente!
  7. Mettiamo che io uso Fedora: se uso quei comandi la console come minimo mi dice che sono scemo, lo stesso discorso vale per almeno un altro centinaio di distro NON debian based e che usano altrettanti validi package manager oltre apt.

Sono solo io che mi accorgo di queste imprecisioni, mancanze, lacune? forse no, anche rollsappletree l’ha notato, e la risposta dell’autore non mi è sembrata delle più convincenti; giusto per mettere i puntini sulle iiii, un mio commento (in cui facevo notare queste mancanze senza usare toni sgarbati) è stato anche eliminato o se ne è andato perso nell’etere, chi lo sa. Se certe distrazioni fossero comparse su un bloggeretto semi sconosciuto la si poteva prendere per errore di gioventù o cosa, ma invece stiamo parlando di una piattaforma di pubblishing professionale e molto valida (personalmente consulto sempre questa pagina che raccoglie tutti i post pubblicati), nata dal mitico sito di HTML.it mica bau bau micio micio!

Speriamo di non dover fare di ogni filo d’erba un fascio… sono fiducioso

Alegar!

PS: in questi giorni credo di avere il dente troppo avvelenato, non è da me, cercherò di smetterla in fretta, non mi si addice.

[link al post citato: oneVoiceOverIP]





Bloggare non è bello se non è litigarello

23 03 2008

Quasi quasi che mi diverto a seguire nei miei feeds le litigate a suon di post e commenti in giro nella blogosfera italiana.

Non capita mica tutti i giorni vedere blogger di un certo calibro lanciarsi frecciatine o messaggi al vetriolo scatenando un putiferio di flusso di byte che intasano solo la rete e mettono in discussione… boh, non l’ho ancora capito 🙂

Ma d’altronde bloggare non è bello se non è litigarello 😛

per saperne di più dell’accesa discussione che tiene sulle spine tutti i blog di alta classifica: