Rimuovere la partizione di recovery di Vista dal menu di grub

7 07 2008

Avendo recentemente installato GNU/Linux (Ubuntu 8.04 per essere precisi) sul mio VAIO CR31S dotato di Microsoft Vista ho notato che ad ogni avvio del notebook grub mi propone nell’elenco dei sistemi da avviare anche la famosa partizione di ripristino di Vista.

Nulla di male, qualcuno potrebbe dire, però io sollevo qualche dubbio o perplessità:

  1. grub ha assegnato alla partizione di recovery lo stesso identico titolo della partizione che acontiene Vista, ovvero “Windows Vista/Longhorn (loader)” e ciò può portare a confusione;
  2. Di vedere una voce inutile nel menu di grub non mi va proprio, tanto Vista quando lo uso lo tratto bene quindi rimane bello pulito e non ci faccio grandi porcate o smanettamenti  per quelle uso sempre il fidato Linux😀 ), quindi spero proprio di non aver [mai] bisogno di ripristinare Vista, che è un’operazione lunga noiosa;
  3. Non ho idea di cosa succederebbe se da grub lancio la partizione di recovery di Vista! su Internet ho trovato poche informazioni a proposito, ma in giro nei forum mi è sembrato di capire che è meglio non provarci. Data l’occasione se qualcuno ha informazioni a proposito ce lo dica e gli saremo grati😉

Dati questi tre punti ho pensato di togliere la voce dal menu di grub senza usare metodi particolari o sofisticati.

Si tratta invece di un piccolo ma utile escamotage che consiste nel commentare alcune righe dal file di configurazione di grub, ovvero /boot/grub/menu.lst

Apriamo il terminale ed entriamo nella cartella di grub:

cd /boot/grub/

facciamo subito una copia di sicurezza del file (prevenire è meglio che curare):

sudo cp menu.lst menu.lst.old

ora modifichiamo con attenzione il file menu.list usando l’editor che più vi aggrada, io ho usato nano, se vogliamo stare più comodi usiamo gedit:

gksudo gedit menu.lst

ora andiamo verso il fondo del file dopo la linea ### END DEBIAN AUTOMAGIC KERNELS LIST e cerchiamo l’entry per l’avvio della partizione di recovery che sarà fatta +/- così:

# This entry automatically added by the Debian installer for a non-linux OS
# on /dev/sda1
title        Windows Vista/Longhorn (loader)
root        (hd0,0)
savedefault
makeactive
chainloader    +1

molto probabilmente anche nei Vostri casi la partizione di recovery sarà situata nella prima partizione del disco indicata da sda1 e da (hd0,0). Se non è così o non siete sicuri allora date un’occhiata con il comando fdisk e guardate anche solo le dimensioni delle partizioni per essere sicuri. Bene ora non resta che semplicemente commentare l’entry mettendoci il simbolo # (sharp) all’inizio delle righe (dalla title al chainloader), poi salvate, chiudete gedit ed è fatta, non serve niente altro.

Se poi in futuro cambiate idea basta decommentare le stesse righe e tutto torna come prima.

Fine.🙂


Azioni

Information

30 responses

7 07 2008
francesco

3 Non ho idea di cosa succederebbe se da grub lancio la partizione di recovery di Vista! su Internet ho trovato poche informazioni a proposito, ma in giro nei forum mi è sembrato di capire che è meglio non provarci. Data l’occasione se qualcuno ha informazioni a proposito ce lo dica e gli saremo grati😉

Beh, io si!🙂

Nel mio portatile se lancio la partizione di ripristino (o provo a ripristinare col backup-DVD di vista), il programma di ripristino mi reinizializza in automatico, senza possibilità di scelta, l’hardisk (cioè cancella tutti i dati) e reinstalla sVista (su tutto l’hardisk)!

7 07 2008
Paso

@Francesco: quindi mi confermi che grub riesce a “leggere” la partizione di recovery ed a lanciare il ripristino? se è così allora ho fatto bene a nascondere la voce dal menu😉

7 07 2008
francesco

Si la partizione grub la legge benissimo !, mi hai però fatto ricordare che nel mio precedente portatile (un vaio con XP, ora un olidata con sVista) il programma di ripristino era gestito da sony e ti faceva scegliere come partizionare l’harddisk; magari la gestione del ripristino varia da marca a marca (, consiglio di leggere bene le opzioni nella procedura di ripristino ma sopratutto di “trattare” bene sVista (cioè usandolo poco, visto che come ogni win tende a marcire…).

7 07 2008
Lazza

@ Paso, a un mio amico ho installato Ubuntu sul portatile configurando tutto, solo dimenticando di togliere la doppia riga. ebbene, il mio amico, non trovando differenza una volta ha avviato la voce sbagliata. Mi ha telefonato dicendomi “Andrea, il computer si è riformattato senza che io potessi fare nulla”. Tu non immagini quante imprecazioni ho tirato!
Vista è una porcheria, ancora una volta non si smentisce.

7 07 2008
Paso

quindi questo post non è poi così banale😀

7 07 2008
LuNa

azz sono arrivato tardi, comunque, in genere la partizione di recovery RIPRISTINA lo stato iniziale della macchina come quando tu la tiri fuori dalla scatola, se ‘ci avevi’ ubuntu lo perdi.
NOTA: al prossimo aggiornamento di kernel il grub ripresenterà la partizione di recovery di vista😛

@Lazza: la partizione di recovery e i tool legati a essa sono caricati dal produttore, non da microsoft. In questo caso specifico vista non c’entra assolutamente niente.

7 07 2008
LuNa

ah si, dimenticavo
GRUB riconosce le installazioni di Linux “con certezza” se kernel e initrd sono nominati oppure symlynkati come vmlinuz e initrd.img, altrimenti non riconosce un H il più delle volte.
Per (alcuni) sistemi non Linux, va a cercare il bootloader (così fa con windows) non puo’ perciò “sapere” cosa cacchio c’e’ dentro, potresti anche non avere alcun sistema operativo ma il solo bootloader e lui lo elencherà comunque.

7 07 2008
Paso

@LuNa: che la partizione di recovery mi riprisitina l’HD da impostazioni “di fabbrica” l’avevo capito. Quello che mi lasciava in dubbio è se grub è in grado di leggere quella partizione in modo corretto lanciando la procedura, o se invece ci “bisticcia”😀

Cmq da quando ho trovato il tempo per metterci Linux non ho più fatto partire Vista… spero di non doverlo mai ripristianre😀

Ah e grazie per le precisazioni

7 07 2008
Lazza

@ LuNa, se i produttori non precaricassero certa “roba” sui loro computer non ci sarebbe bisogno di partizioni di ripristino. O al massimo si potrebbe usare il cd di installazione, cosa che viene “bloccata” da che azienda? Casualmente…😀
Comunque al di là di questo, almeno un pulsante che dicesse “Confermare il ripristino totale del computer?” “Sì / No”. Dico, non serve essere il re dei programmatori per farlo.😉

7 07 2008
LuNa

@Paso: no che non ci bisticcia, comunque, sempre in genere, spesso i laptop hanno anche la funzione recovery nel BIOS (ho detto spesso non sempre) che usa quella partizione. Per quanto riguarda avviarlo da GRUB, non credo ci siano problemi. Grub è un bootloader, quel coso è un sistema operativo minimale vero e proprio, quindi, farlo partire fa GRUB non puo’ creare nessun danno.
Il danno è che potrebbe ripristinarti tutto cancellando ubuntu, come si diceva.

@Lazza: quoto il si/no
Non il resto, e non ci discuto perchè tanto apriremmo solo un flame, a ogniuno le sue ragioni (a te le tue da convinto linaro, a me le mie da uso quello che mi serve a seconda di quando mi serve fregandomene di chi lo ha prodotto)

7 07 2008
LuNa

@Lazza:
“se i produttori non precaricassero certa “roba” sui loro computer non ci sarebbe bisogno di partizioni di ripristino”
Perchè tu non ti copi mai con clonezilla ( o un semplice cp -ax ) le tue partizioni Linux ? Quando ti succede qualcosa all’HD vedi come ridi😉 Poi tu comunque sei studente, hai tempo a reinstallare.
Poi, comunque, tu usi Windows così tanto (8 ore al giorno tutti i giorni da anni) da poter sostenere quello che dici ? Forse ci lavori e ci guadagni da vivere ? A me non sembra. Quando avrai un lavoro nell’informatica (e te lo auguro con tutto il cuore) e dovrai usare Windows, ti accorgerai di quanto invece la microsoft lavora bene, vedasi ad esempio tutti i Windows Server o lo stesso XP che è un ottimo sistema operativo. Certo, vista è una mezza skifezza, non che Ubuntu con tutte le sue deviazioni e standard propri non lo sia, anzi: secondo me proprio perchè è linux più ti devii dagli standard più forki peggio è (la scelta, ovvero una delle cose belle del foss, è anche la sua rovina) Non è nemmeno la distribuzione più semplice di tutte come troppi purtroppo pensano, ma solo per sentito dire. Una schifezza colossale (anzi 2, mettiamoci anche millenium edition che forse tu nemmeno hai mai visto) in 15 anni di attività non mi sembra una cosa eccessiva. Comunque ripeto l’ennesima volta: quelli che hanno fatto quella “cosa” hanno informatizzato l’intero pianeta, in tempi non sospetti e non di monopolio (Windows 95) e ti dovresti anche chinare e ringraziare se hai quel desktop in casa tua perchè è grazie a Microsoft che la produzione dei pc “domestici” di massa è decollata. Se non fosse per loro, stavi ancora con la calcolatrice, non con il tuo pc a casa a sbloggare, o se c’eri, quel pc ti sarebbe costato cataste di milioni.
Ti vorrei invitare a leggere nel mio blog il (lungo) articolo che ho scritto tempo fa sulla storia dei sistemi operativi, forse ti renderesti conto di quanto Zio Billino ti ha dato una mano (anche al tuo stesso linux per il motivo detto sopra)

Scusi il buon paso il doppio-doppio post di oggi😛 e scusi l’OT ma sono in un periodo che quando mi sckifano microsoft così per fare non resisto

7 07 2008
Paso

Figurati, lo sai che qui i commenti sono sempre benvenuti, arrichiscono il contenuto dei miei post, e chissene se sono OT.
Facendo l’avvocato di entrambi (e non del diavolo, come si dice di solito) aggiungo:

– in favore di Lazza: pure io sono fermamente contrario alle partizioni di ripristino, sul mio vaio 10gb vanno via solo per questo, e con quel che l’ho pagato neanche i DVD mi hanno dato, cosa che avevo (CD ai tempi) con il vecchio vecchio Acer😐 Io preferirei installarmi da solo il SO e non trovarlo già caricato, win o linux che sia, poco cambia, il pc non deve essere considerato come lo stereo di casa o la console che lo accendi e già funziona!

– in favore di LuNa: ho finito settimana scorsa 8 mesi di lavoro in un’azienda partner Microsoft. Ho usato solo server 2003 (virtuale e non) Ms-SQL server, SharePoint e Visual stupido in quantità industriale. Alla fine sono degli ottimi prodotti (Visual stupido non più di tanto però…😀 ), mai avuto problemi particolari, server ’03 è molto stabile, certo i piccoli problemi si hanno sempre… cmq anche in quella azienda usano prodotti *nix (sul server CVS per esempio) o per le situazioni “critiche”. è che a volte bisognerebbe separare il software a se stante dalla storia dell’azienda che l’ha prodotto e cercare di essere più obiettivi, ma lo so non è facile per niente!

Cmq guarda che Lazza non schifa così tanto per dire, come tutti credo arriva da cultura windows e poi si è convertito😉

9 07 2008
LuNa

un conto è “vista fa schifo” … un conto è “qualsiasi cosa di microsoft fa schifo” e un’altro ancora è “tutto ciò che non è foss non me lo cago neppure”
L’unico giusto è il primo, gli altri 2 casi sono solo per fanboys. IMHO è😉

9 07 2008
Lazza

@ LuNa, allora visto che mi dici che parlo tanto per parlare (dico, nemmeno io fossi un adolescente idiota truzzo o simili) non vedo l’attinenza con Clonezilla su tutto il discorso. Magari ti sfugge che la partizione di ripristino, NON ripristina i dati dell’utente? Fare un ripristino del SO non è certo come recuperare i dati da un backup. Sono sicuro che lo sapevi già, quindi assumo tu ti sia espresso male.
Io non ho mai visto Millenium Edition? È il primo OS che ho usato a casa (a scuola c’erano i 98) e l’ho adoperato ahimè per almeno 5-6 anni, finché ero ignorante.
Che abbiano informatizzato senza fare monopolio, è una affermazione oggettivamente assai opinabile. Bill Gates Linux lo vuole far sparire in qualsiasi modo, più o meno legale che sia (Documentazione Halloween docet). Dai che le sai già tutte queste cose, perché me le fai dire?😉
Che possano fare anche buoni prodotti oh ci mancherebbe. Prima o dopo una l’avranno pure azzeccata. XP a te sembra un ottimo prodotto. A me sembra la cosa più “decente” che abbiano fatto. Ma se guardi tutte le piaghe che ha (Virus a go go, ecc… ecc…) vedi che se quello è il loro SO migliore… be’ tanti saluti e ciao.
Per quanto riguarda il lavoro, se mi devi augurare certe disgrazie tientele per te.😉😆
Io non critico solo la qualità dei prodotti, critico anche e in alcuni casi soprattutto le politiche di dubbio gusto morale ed etico che certe aziende applicano. Così critico fortemente Apple, che di per sé fa buona roba. Ma perché non uso un Mac? Perché, tra le altre cose, non mi entusiasma molto chi sfrutta le licenze poco restrittive per rubare codice.
Poi LuNa, un’ultima cosa. Un utente Linux attivo come te, con un blog di veramente buon livello (come anche quello di Paso e di altri) che difende a spada tratta Microsoft. Me la spieghi?😀

10 07 2008
LuNa

@Lazza: clonezilla puo’ clonare anche la partizione dei dati, mica fa distinzione. se poi tu non cloni i tuoi so, significa che ti piace reinstallare invece di ributtarlo sul disco nuovo dopo un crash, o più semplicemente, una semplice tavola delle partizioni che va a farsi benedire.
Che abbiano informatizzato senza fare monopolio, è una affermazione oggettivamente assai opinabile: lo riconfermo ancora, e lo ribadisco: il monopolio è arrivato negli ultimi anni. Prima, che ci fosse o non ci fosse windows in OEM preinstallato, poco conta, perchè se anche c’era, non c’erano alternative. Le alternative desktop che POSSANO sostituire windows si vedono soltanto ora e difatto ubuntu o compagnia saltano fuori adesso, non anni fa.
Lavoro: se lavorare è una disgrazia ………. spesso non si hanno alternative. Se il windoze ti riempie il pancino, oh come lo usi, di corsa su un piede saltellando felice. credimi😛
Cosa ha mac che non va ? Il kernel darwin che è opensource ? L’opensource, o meglio Stallman stesso ti dice che con non c’e’ nulla di male nel guadagnare soldi con l’open source.
Quello che continuo a vedere, che è profondondamente sbagliato, e quello di scegliere il SO per partito preso, non so se capisci cio’ che voglio dire.
Virus ? E chi ne ha ? Schifezze di altro tipo ? E chi ne ha, esistono gli antivirus ed altri prodotti ed esiste il modo di usarli correttamente. Mai avuto gravi problemi di infezione. Nemmeno 15 o 16 anni fa quando si usava l’MSDOS, e si navigava su Internet con Windows 3.1 con IE 2 e modem 9600 kbps. I virus si diffondono perchè l’utente è tonto (utonto) non perchè “windows fa schifo”. Se linux fosse nella stessa situazione (di popolarità) saremmo infestati dai rootkit, qual’è la differenza a quel punto ?😉
Se tu sei disposto a non usare un SO per un’ideale o perchè non ti piace la licenza allora ti auguro di sopravvivere nella giungla. Se ti offrono un lavoro da 6000 Euro al mese con OSX che fai non lo prendi ? E chi ci crede Andrea dai !
Difendo a spada tratta Microsoft ? No, difendo dei prodotti che mi hanno dato soddisfazione personale oltre che lavorativa. Difendo prodotti che mi accompagnano da quando ero bambino e che ho sempre usato/continuerò ad usare per piacere e per necessità. Ogniuno deve usare quello che gli serve, non quello che ha la licenza che gradisce. Pensa un po se io dovessi disegnare a CAD con linux … brrrrrrrr che paura faccio la fame😦 e chi mi fa disegnare ? chi me ne da lavoro ? Non solo in diversi campi ci sono degli standard che tu sei obbligato a seguire (cad=windows, photoshop=mac eccetera) ma nella vita reale non hai possibilità, spesse volte, di scegliere. Puoi scegliere unicamente nel tuo piccolo privato cerchio.
Sono un utente attivo Linux con un buon blog perchè non faccio distinzioni etiche tra un so e l’altro. Mi servi ? Ti uso. Questa IMHO è l’unica filosofia da seguire.

12 07 2008
Lazza

@ LuNa, tralasciamo il discorso CloneZilla, che sulle questioni di software come dd e simili Linux vince 2 milioni a zero.
Lavorare non è una disgrazia, anzi nobilita (cosa che i miei coetanei che fanno altre scuole dove non si fa un cavolo dovrebbero imparare). Lavorare con software proprietario è un augurio che ti puoi tenere per te.
Chi ha mai detto che sia male guadagnare soldi con l’open source? Io forse? No! Vedi aziende come Red Hat o Canonical, quello è lavorare in modo onesto legalmente e onesto anche moralmente. Apple invece copia codice open e vende prodotti closed. È ben diverso.
Io non scelgo il SO per partito preso. E continui però.😆 Se fosse Windows ad essere aperto e Linux a essere commerciale ovvio, sceglierei Windows. Ovviamente in quel caso Windows sarebbe migliore perché open source, e come ben sai open=qualità per molti fattori tra cui la risoluzione rapidissima dei bug, ecc… ecc…
Tu mi dici che io mi faccio corrompere per 6000 euro? Ma scherziamo? LuNa, se siamo nati in questo periodo di transizione c’è un motivo. Ci si deve impegnare. Impegnare tutti per istruire le persone, fargli capire che il software aperto è migliore per milioni di ragioni etiche e decine di ragioni tecniche.
Mi ricordi quando intervistarono un soldato americano che andava a combattere in Iraq. Sai cosa rispose? “Ah, finché mi pagano…” E non è che fosse del tutto sbagliato quel conflitto anzi, ma rimane che quel tizio non sapeva nemmeno cosa stava facendo. Aveva accettato passivamente quello che gli altri gli avevano detto di fare.
Ovvio, se sono un computer forenser può capitarmi una volta su 20 di dover ricorrere ad un mac per analizzare una partizione. Ok dico. A volte per battere un “nemico” (perdona il termine esagerato) bisogna usare le sue armi. Stallman creò i primi software Gnu su piattaforme Unix commerciali, era inevitabile.
Ma se si è costretti quasi con la pistola alla tempia a fare una cosa, non basta farla. Bisogna anche cercare che non si ripeta, e fare in modo che chi viene dopo di noi possa scegliere.
Anche così si contribuisce a rendere il mondo migliore.😉

19 07 2008
Daniel

Wow ragazzi complimenti per le discussioni e la serietà! In tutti i forum che visito c’è sempre lo spammone di turno intento solo a sparare cavolate che non c’entrano nulla… (avete installato un firewall umavno per prevenire spam-attacchi?!?)

Detto questo rientro in discussione. Ho un Asus M50SA nuovo di zecca con xp come SO principale. Ho provato Ubuntu 8.4 su macchina virtuale e ne sono sinceramente colpito, ma vorrei provarlo per un annetto minimo prima di fare il passaggio (Lazza caro mi spiace dirlo ma un utilizzatore medio come me di XP non è facile passare da quel che si conosce a quel che non si conosce…–>però io sono smanettone e qui le cose cambiano). Avevo anche in mente di metterci su SVista al solo scopo ludico (e anche di dimostrare con mano che vale la pena NON tenerlo come OS principale):triple boot XP-Vista-Ubuntu. Quanto ho comprato il note mi hanno dato il dvd di ripristino..quindi se io cancellassi la partizione di recovery non ci sarebbero problemi in caso di imputtanamento no? A livello “legale” la cosa è rilevante? tipo mi cade la garanzia o cose del genere?
Visto che ci sono altra domanda… Se volessi provare a mettere Ubuntu su Secure Digital da 8 GB sarebbe una cagata?
Ditemi che ne pensate di questi 4 pensieri messi assieme (in balia di The Wall… ;D )

19 07 2008
Paso

Ciao Daniele benvenuto.

Magari anche gli altri di risponderanno, io comincio a darti il mio parere.

Se vuoi cominciare ad usare Ubuntu o quanto meno sfruttarne le potenzialità, usarlo su macchina virtuale non è il massimo🙂
Io direi di installarlo in dual boot dedicandogli una partizione di medie piccole dimensioni. mettiamo che hai un disco da 200GB o più direi che va bene per l’inizio una 20ina o 30ina di GB. prima di installare ricordati di deframmentare bene windows e se non sai come procedere durante l’installazione fagli fare tutto in automatico.
Dato che credo che di sicuro avrai un disco molto capiente ti consiglierei di NON rimuovere la partizione di ripristino che per XP saranno sui 4/5GB se nn erro. è sempre meglio tenerla, non si sa mai. A livello legale dipende molto da produttore a produttore, tieni conto che in alcuni casi anche solo creare una nuova partizione su cui installarci un sistema operativo può far decadere la garanzia, assurdo!

Nell’opzione di installare Ubuntu su una chiave esterna non so proprio cosa dirti, non ho mai provato.

Ciao

19 07 2008
Daniel

Permetti la correzione Paso.. MI chiamo Daniel senza “e” a testimoniare le mie origini “crucche” (sono di Bolzano).

Detto questo la partizione di ripristino è di VISTA e non di XP (quello l’ho installato io di mia spontanea volontà). Il problema è che il RECOVERY mi occupa la bellezza di 8 GB. Ok ho un disco da 320 però mi sembra sempre spazio buttato via! Anche in questo caso mi consigli di tenerla la partizione?
In ogni caso lo spazio lo prenderei dalla partizione di 140 GB dei dati (per farlo cosa uso? il programma di partizionamento interno di Ubuntu? lo avevo visto di sfuggita una volta…)
Se adesso mettessi su ubuntu con xp come os primario (usando GRUB) e poi aggiungessi vista in un secondo momento potrebbe crearmi problemi la cosa?

Ti ringrazio per la tempestività della risposta!

19 07 2008
Daniel

edit grazie per il benvenuto!😉

19 07 2008
Paso

Scusa tantissimo Daniel per il nome, forse mi è venuto spontaneo scrivere Daniele dato che è anche il mio nome😛 . Sei un bolzanino allora🙂 ah io i crucchi li ho a meno di 30 km da casa mia😀

tornando al nostro discorso
1- ti porto il mio caso; ho un vaio con 160GB, che ho diviso più o meno così: 9GB ripristino vista, 100GB per Vista e 40 per GNU/Linux. 40 possono sembrare pochi ma a me bastano, tanto video e musica non ne tengo molta sul disco, uso un hd esterno. Al massimo con Ubuntu posso scrivere dentro la partizione di vista dove ho ancora 50GB liberi. tieni conto che Ubuntu fresco fresco di installazione occupa meno di 3GB con già un sacco di programmi pronti all’uso.
2- dato che hai il doppio del mio disco!! direi di non farti menate, tieni la partizione di ripristino che cmq è più comoda in caso di necessità rispetto ai DVD (metti che non li trovi più? metti che non sei a casa tua e devi assolutamente ripristinare Windows senza i DVD?)
3- per il partizionamento: deframmenta la partizione da 140 da windows e poi con l’installer di Ubuntu gli “dici” di usare quella e di prendersi 30/40 GB. Poi qui dipende molto da quanto te ne intendi di partizioni (se NON conosci bene il significato di partizione root, home, swap, partizione primaria o logica allora fagli fare tutto da solo)😉
4- se installi Ubuntu dopo XP GRUB si installa da solo e ti riconosce sia la partizione di XP che quella di ripristino (che come consigliato da questo post meglio nasconderla), ed inoltre GRUB metterà Ubuntu come SO preferito all’avvio (cioè come prima voce del menu di scelta; sappi che si può cambiare senza problemi). Se poi aggiungerai Vista in un secondo momento, posso solamente ipotizzare che incontrerai un bel po’ di difficoltà che non conosco bene, di sicuro Vista ti elimina GRUB e non vedrà ne XP ne Ubuntu. Quindi in tal caso dovrai installare GRUB a mano da un live-cd di Ubuntu (operazione di media difficoltà). altri effetti collaterali di installare Vista dopo XP o Ubuntu non li so, prova ad informarti.

5- prego🙂

Ciao

19 07 2008
Daniel

Vai tranquillo, è solo che tendo a precisare!😉 Ho fatto fare tutto a lui e mi ha ripartizionato proprio la partizione da 140! Ora speriamo bene..
Intanto ti ringrazio inifinitamente per l'”assistenza” ed eventualmente mi farò risentire in veste di n00b rompiscatole!

A presto Daniele!

19 07 2008
Paso

ok,
Ci farai sapere come ti trovi con Linux🙂

Ciao

20 07 2008
Daniel

Fin ora bene a parte il fatto che il mitico Fastrate USB 100 mi sta facendo penare l’anima… Lo so lo so meglio procurarsi un altro moden..e difatti mi prendo un router wi-fi da un mio amico!
Anche se a scopo didattico sarebbe bello riuscire a fare andare questo cavolo di modem!

21 07 2008
Paso

sul sito italiano di ubuntu, nei wiki della comunità, puoi trovare qualche guida per i modem USB, ma se hai l’opportunità di usare un router molto meglio😉

Poi se vuoi imparare o leggerti qualcosa su Linux, il terminale e così via sul mio blog trovi molti articoli nella categoria Linux

Ciao

22 07 2008
Lazza

@ Daniel, non ho detto che sia facilissimo, ma se un utente base capisse che può navigare anche con Firefox e scrivere con Writer avrebbe già risolto tutto, visto che non ha bisogno di altro.🙂
Comunque per il Fastrate puoi vedere qui: http://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Modem/Adsl/FastrateUsb100😉

25 07 2008
Daniel

@ Paso sisi grazie del consiglio, difatti ho deciso di prendere un router di seconda mano da un amico ( son a casa solo di estate)!

@Lazza io sono a favore della volpe, ma gli utenti di base si affidano sempre alle cose che si trovano in mano, non hanno voglia di “aprirsi” al nuovo…è troppa fatica! Non sai quante volte la gente (amici dei miei genitori e familiari) mi scassano quello e quelle altre perchè “l’antivirus non va e c’è un errore” allora io vado la e clicco “Aggiorna” e tutto si risolve. Oramai è questo l’utente medio, nessuno trae piacere dal conoscere una cosa per esperienza, tutto deve essere fatto dagli altri perchè è troppo comodo!

Ah in ogni caso per tornare OT (=OnTopic) durante un raptus ho raso al suolo la partizione di recovery e fatto un bel backup. Adesso se mi si incasina ripristino come dico io senza dover installare tutto!😉

26 07 2008
Paso

ora che hai rimosso anche la partizione di ripristino sei il vero padrone del tuo pc😉

Ciao

7 12 2008
linuxiano

ma cosa succederebbe se per davvero eliminassimo la partizione di recovery windows non funzionerebbe più oppure continuerebbe a funzionare

26 04 2013
vita-biosa-probiotic

Useful info. Lucky me I found your web site by chance, and I am stunned why this coincidence did not took
place in advance! I bookmarked it.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: