Le 7 buone abitudini degli utenti Linux

26 04 2008

Alla fine diventa quasi naturale e spontaneo adottare queste abitudini.

  1. Mai loggarsi nell’ambiente desktop con le credenziali di root
  2. Dai un buon nome ai tuoi files
  3. Installa la directory /home in una partizione separata
  4. Gestisci al meglio i crash di sistema (ovvero mai premere reset o riavviare la macchina)
  5. Gioca e testa più distro e trova quella che fa per te
  6. Impara ad usare la linea di comando
  7. Porta sempre con te una live-cd pronta all’uso

[articolo completo (in inglese): hehe2.net]


Azioni

Information

9 responses

26 04 2008
no1globe

Bè!… proprio tutte tutte non mi suonano molto, per quanto mi riguarda, naturali e spontanee😀
Mi ritrovo solo nei punti 2 e 4😆 Che frana che sono!😛

P.S. ..ma il Live-CD sempre dietro rischia poi di diventare un maniacale la faccenda😛

26 04 2008
Paso

ma il Live-CD sempre dietro rischia poi di diventare un maniacale la faccenda

allora io sono un maniaco😛

26 04 2008
Luca Marchi

I punti 3 e 6 sono le migliori abitudini che può avere un utente Linux, ovviamente imho😉

26 04 2008
Martyna

2, 3, 5, 6, 7 ok
Per la 1 ci si sta attrezzando
Per la 4, confesso di non avere la minima idea di come si faccia😦

26 04 2008
cose

tutto ok tranne la 2 e la 3

26 04 2008
lukewebsurfer

1. Ok!
2. Ok!
3. Ok!
4. Uhm… fino ad un certo punto. Quando il sistema non risponde più devo per forza resettare.
5. Ok!
6. Ok!
7. Sinceramente non so cosa farmene mentre sono in birreria con gli amici o al cinema con una ragazza… ehehe!

26 04 2008
Paso

@Peg e Martyna: quando siete alla frutta usate questa combinazione di tasti:
http://is.gd/9cT
funziona sempre, garantito al limone😀

3 05 2008
deviantdark

Io faccio di meglio, almeno con il punto numero 7.
A seconda delle esigenze, sono in grado di trasportare con il mio fedelissimo zainetto il mio box USB con hard disk da 80GB, con installato Ubuntu in live persistente.
In questo modo, oltre alla comodità di trasportare file anche di grandi dimensioni [il mio archivio musicale, rigorosamente in .ogg, per esempio], posso anche mostrare le potenzialità di Ubuntu con un’interfaccia più pornografica, e non con quel marrone-rosa-arancione caccoloso di default.
Non contiamo poi la velocità di caricamento del sistema, non vincolata ai tempi matusalemmici dei dispositivi ottici.

Certo, deve comunque esserci un PC con boot da periferica USB…

Divertente la lista comunque🙂

3 05 2008
Paso

e ma tu sei troppo avanti!😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: