Storia del Trocadero di Domodossola

6 01 2008

Circumnavigando Internet e google alla ricerca di qualcosa di interessante al di là del mondo IT ho trovato una interessante racconto sulla Nostra cara discoteca ossolana: il trocadero.

Di sicuro questo post non susciterà molto interesse ai miei lettori habitué, ne tanto meno a quelli che giungono su questo blog con delle stranissime parole chiave (anzi dovrei fare anch’io un elenco delle parole chiave più usate per approdare su Paso’s BloG😛 ).
Ad ogni modo pubblico con piacere queste piccola storiella perché, oltre ad essere ambientata nella mia domo, la trovo interessate dal punto di vista storico, oltretutto il trocadero è l’unica discoteca di Domodossola e dintorni che sopravvive da più di 40 anni. Negli anni precedenti sono state lanciate altre discoteche (chiamatele anche disco-bar se vi piace di più) ma tutte hanno avuto vita breve e per la popolazione ossolana, il punto di riferimento è sempre il troca.

Certo ci sarebbe molto da dire: personalmente avrei anche delle critiche da fare all’attuale gestione (di Tanza) che investe poco o niente nell’ammodernamento della struttura e che non riesce più a dare lo slancio vitale a questa discoteca così come avveniva in passato, quando si invitavano molti Dj (compreso il mitico Gigi D’Agostino) e cantanti (pure Vasco Rossi, quando era ancora uno sconosciuto però😉 ). Ma ad ogni modo questa discoteca rimane il punto d’incontro per tutti i giovani dell’ossola (grazie anche ai prezzi relativamente bassi) e per i Ladies and Gentleman amanti del liscio: si, liscio avete capito bene, i due generi convivono perfettamente nelle serate, si inizia con uno e poi si switcha nell’altro. Credo che ci siano poche altre discoteche che riescano a coniugare liscio, latino, revival ’70/80 e musica moderna, dal commerciale alle n varianti della musica elettronica (house, dance, techno).
Detto questo eccovi la storiella della Nostra discoteca, scritta da Tanza:

La storia… Ricordo di un pioniere: E’ il 1958 quando vede per la prima volta la trattoria con balera “Fontana buona” ai piedi del Calvario. Nel novembre Vittorio Mangia l’acquista con l’idea di trasformarla in qualcosa di cui la gente non sa di aver bisogno: una “grande” sala da ballo come a quei tempi non se n’erano mai viste.Il sogno prende forma nel ’65 quando inizia la costruzione. Sono tempi duri, in alcuni periodi Vittorio può permettersi di comprare un solo sacco di cemento alla volta,”umiliante”. Colpo grosso per l’ inaugurazione: L’Equipe 84. 1200 persone, un numero incredibile per quei tempi; è il 24 Dicembre 1966, Vigilia di Natale. E’ nato il TROCADERO. Seguono periodi difficili ma lui crede nel suo progetto e va avanti per la sua strada, punta sui grandi nomi: Little Tony, Mal, i Ricchi e poveri, i Giganti, i Corvi, Bobby Solo, Dino, Michele, i Camaleonti, i Dik Dik, …e nel ’78 Vasco Rossi. Dice spesso a suo nipote Vittorio, il “Mangia di oggi”, siamo arrivati 20 anni prima di John Travolta. Arrivano i New Trolls, i Nomadi, Ruggeri, i Pooh e passando per la trionfale serata dell’ Ossolan Graffiti, i grandi di radio Deejay, Albertino, Linus… le Veline, i nomi emergenti della disco italiana e straniera fino agli Eiffel 65 ed il fenomeno Davide Van De Sfross… E domani? Stai tranquillo Vittorio, il tuo “TROCA” sarà sempre qui pronto ad accogliere i figli dei figli di quanti ti hanno visto trasformare una trattoria in un sogno.

W il troca!

Il sito di riferimento per le serate al trocadero: ByTanza.com
[Fonte: funner.it]


Azioni

Information

19 responses

6 01 2008
no1globe

Bè bella storia cmq😉
Se fa techno e dance gia’ va’ piu’ che benone😉 … come ti ho gia detto qui si sentono pure i balli latino americani -.- ridicola la facenda 😕

Ed a me è piaciuta leggerla 😛 “Di sicuro questo post non susciterà molto interesse ai miei lettori habitué”

6 01 2008
Paso

si, techno/dance la suonano, ma è un po’ poca ed è relegata nella saletta più piccola😦
vabbé accontentiamoci…
Per non parlare dei balli latino americano… mi fa cadere le balle quella musica, sentita una le altre sono tutte uguali!

Bene sono contento che ti sia piaciuta la storiella😉

7 01 2008
1971denis

Personalmente ricorda il Troca per i numerosi interventi per rissa per i quali venivamo chiamati.
Forse però il ricordo migliore è per la mulattiera che parte alle spalle del Troca, giunge fino ad Anzuno e di li ti permette di costeggiare tutta la montagna, sia verso Villa che verso Vagna, il mio giro di corsa preferito.
Ehi Paso, pensare che ci ho passato cinque anni!

7 01 2008
Tu_Sai_Chi

Cavolo che discoteca piena di storia. Se mi avessi detto prima che a capodanno andavi in una disco così alla moda venivo anch’io, tanto avevo già fatto 80 km per venire a Stresa, con un’altra mezz’ora di macchina ero su.😉

W il Troca

8 01 2008
Paso

@Denis: allora tu ci hai anche lavorato al troca! cmq è vero, le risse non mancano mai lì😀
Ciao, e grazie di essere passato di qua😉

@Pes: non farmi aggiungere altro alle tue parole, che ti strangolerei…😡

8 01 2008
Tu_Sai_Chi

Con il senno di poi sarei venuto di corsa a Domodossola a festeggiare con voi montanari, però come ti dissi per telefono, non era il massimo mettersi in macchina poi alle 5 per tornare a Milano. Ci rifaremo per festeggiare la laurea, li sì che dobbiamo organizzare una super festa con super casino in qualche super disco di Milano…😀
Tutti i lettori di questo blog saranno invitati (la data è ancora da decidere), vero Pas?

8 01 2008
Paso

montanari a chi? sta zitto che non sai nemmeno una parola di dialetto, lainatese che non sei altro😀😛

Ah la festa di laurea… ah che bello… usciremo dal poli sani e salvi?

1 02 2008
Vane

evviva il troca!!! @da una domese doc@

1 02 2008
Paso

Oh che bello riceve commenti dai lettori domesi😀

saluti compaesana😉

W il troca, W Domodossola

6 02 2008
tanza

qui il tanza.visto che leggere un messaggio non è come ascoltarlo, o guardare l’interlocutore, immagina che dica tutto ciò che segue con il sorriso, ok?😉

Apprezzo molto tutto ciò che dici riguardo al Troca, specialmente la parte delle critiche alla -mia- attuale gestione che ha esordito con il rifacimento totale dell’ ex Laetitia Privee e con una serie di serate live i giovedi e i venerdi con gruppi sia locali che provenienti da torino, milano e dintorni con vari tributi (vasco, ligabue, U2, nannini, solo x citarne alcuni) che purtroppo sono durate solo da settembre 2006 a febbraio 2007, poichè non hanno trovato riscontro da parte del pubblico. E per “riscontro” intendo che abbiamo fatto serate in cui il numero dei componenti del gruppo che suonava era maggiore del numero di chi ascoltava (x conferma chiedere a michi del musicland) piacerebbe molto anche a me ospitare dj famosi, ma faccio due riflessioni: una è che secondo me è passato il tempo in cui una massa di gente popolava un locale solo perchè c’era gigi d’agostino o albertino. oggi penso ci sia solo una persona che sarebbe in grado di farlo: valentino rossi. l’altra è che dei “prezzi relativamente bassi”, molti hanno il coraggio di lamentarsi: non oso pensare cosa accadrebbe a far pagare 13 o 14 euro -visto che i personaggi hanno dei costi esorbitanti.aggiungo che ai tempi non esistevano i pub e la gente, dopo cena veniva tutta e subito al troca con altre entrate e quindi altri investimenti sia nello spettacolo che nell”ammodernamento della struttura”. A tale proposito ti inviterei ad andare presso la “tipografia Cerutti”a domodossola: sono esposti molti manifestini di serate di quegli anni:sai quanto si pagava? dodicimila lire: oggi, con i palesi aumenti di elettricità, gasolio, siae, bevande, etc etc si paga meno di allora.
sono contento che ti sia accorto della convivenza tra giovani e meno giovani: fino a due o tre anni fa al sabato c’era solo il liscio. ieri sera -festa di carnevale- dopo il liscio sono intervenuti con “slancio vitale” più di un migliaio di giovani. una critica che ogni tanto mi viene rivolta è che la musica è sempre la stessa: appena proviamo a cambiarla, la pista si svuota ed allora torniamo ai ymca o la colita o musica di altri tempi e, mi sembra, che la gente si diverta. per chi ama invece l’house c’è comunque l’alternativa del Cielo.
Per il prossimo futuro stiamo facendo un progetto per fare una terza sala da dedicare esclusivamente al ballo latino-americano: oggi dove ballano è troppo piccolo. in questo modo potremo liberare il Cielo che sarà a disposizione dei più giovani già dalle undici-mezzanotte e potremo fare al sabato le feste che in passato erano legate al venerdì ed erano off limits per chi all’indomani va a lavorare o a scuola. ti ringrazio per l’opportunità che mi hai dato e…ti aspetto là per qualche consiglio o qualche idea. ciau🙂
p.s.:la storiella del Troca l’ho scritta io: grazie a te qualcuno in più l’ha letta.

6 02 2008
Paso

Ciao Tanza, sono contentissimo che tu sia venuto sul mio blog a commentare, non me lo aspettavo🙂
proverò a risponderti per punti:
Del rinnovamento del privee non lo metto in discussione, io più che altro mi riferivo alla sala principale, all’impianto audio e soprattutto quello acustico, ma lo so che i costi per queste cose sono alti e che i soldi nn piovono dal cielo, ma sono fiducioso🙂
So anche delle serate con i gruppi e la cosa cmq mi spiace, ma in una valle come la nostra converrai con me che è difficile riempire i locali il giovedì sera.
Tu dici che i tempi dei grandi dj siano finiti: ti dò ragione ma in parte, credo che un personaggio come D’Agostino porterebbe tantissima gente, anche dal lago volendo.
Dei prezzi non ho nulla di obiettare, l’ho detto e lo ripeto, sono accettabili, anzi a buon mercato, e se qualcuno si lamenta allora digli di andare a Milano o anche solo ai locali sul lago e vedere che cifre esagerate chiedono! ad ogni modo mi sembra palese che nell’eventualità di una serata con ospiti d’eccezione il prezzo debba lievitare, è più che giustificato😉

Si, si c’ero anch’io alla festa di carnevale di sabato e mi sono divertito da matti😀

L’unica cosa in cui non mi ritrovo con nel tuo commento è nella musica che viene suonata. Io non dico che non sia bella, anzi sono tutte grandi canzoni di successo che ti (mi) fanno sempre venire voglia di ballare, ma il problema, per come lo vedo io, è che viene “riciclata” in continuazione, se io vengo 3 sabati consecutivi sentirò sempre le stesse canzoni😐
Non voglio fare minimamente il polemico o il saputello, però se si riuscisse a intervallare o a differenziare leggermente i brani suonati sarebbe più interessante, non dico di cambiare genere ma solo di mettere ogni tanto qualche brano più in “voga” di questo periodo (ti faccio un esempio stupido, io i successi mondiali del dj francese David Guetta qui e qua non li ho ancora sentiti al troca, magari sono stati suonati proprio quando non c’ero, però…).

e per quanto riguarda le tue iniziative per il prossimo futuro, beh sono contento e non vedo l’ora che accadano🙂

Sono io che devo ringraziare te per il tuo lungo e dettagliato commento, e aspettami al troca, che io sono un’affezionato e quando posso vengo sempre lì😀

W il troca e W il mitico Tanza🙂

Saluti,
Daniele

ps: non lo sapevo che l’avessi scritta tu la storiella, ora modifico il post e metto i crediti.😉

7 02 2008
tanza

ciau: bella “baby when the light”: non l’avevo mai sentita… l’altra- “love is gone”- ogni tanto la mettiamo, come anche altre un pò + attuali rispetto a “marakaibo” o la carrà, tipo bob sinclair, che non ne sbaglia una, rhianna e “don’t stop the music”, o “rise up” di ives larock, o mika -un altro infallibile-, o avril lavigne…adesso ne sto cercando una-paloma pacifica- molto carina. anzi se hai qualche titolo che vedresti bene fammelo sapere o qui o su bytanza.com.
a presto
tanza🙂 (oltre all’ignoranza musicale attuale, non sono neanche capace di mettere uno smile). ciau

7 02 2008
tanza

oh: stupore: lo smile a colori è venuto con i due punti, il trattino e la virgola

7 02 2008
Paso

@OK Tanza😀

12 02 2008
gerry

ciao il trocadero allora era l”unica discoteca della zona potevi andanrci sia a piedi, che dai paesi limitrofi in moto oppure in autostop domandati quanti figli sono nati dalle conoscenze fatte in quel locale mitico x noi dell” ossola.Scusa perche nel blog non parli un po”delle radio private nate nella nostra zona ciao ottimo, il tuo blog buon lavoro ………

13 02 2008
Paso

Ciao Gerry,
il troca non era ma è ancora l’unica discoteca della nostra zona che tira sempre🙂

Per quanto riguarda le radio locali potrei dedicarci un post, ma mi dovrò documentare bene, quindi non in tempi brevi, ma grazie per il suggerimento😉

13 02 2008
tanza

uno di quelli nati grazie alle conoscenze fatte al troca è il sottoscritto: i miei si sono conosciuti là nel 1967, quando ancora si chiamava “fontana buona”

28 11 2009
guido tanz

raga io sto cercando di organizzare serate dance remember stile ” TUTTI A 90 ” serata che va alla grande al Florida di ghedi in provincia di brescia; stile HYSTORIA serata del Vanilla a riazzino in svizzera e sto cercando di portare tutti i dj da GIGI D’AGOSTINO a GABRY PONTE a MOLELLA a PREZIOSO ad ALBERTINO ecc ecc anche qui nella provincia del VCO… mi servirebbe un locale dove riuscire a fare la cosa dato ke ho gli agganci con i loro agenti e in piu conosco abbastanza bene gigi d’agostino dato ke sono sempre alle sue serate… mi servirebbe solo il locale e chi finanzia per questo progetto…

28 12 2013
Claudia borsato

Sono Claudia e vivo a Bassano del grappa …mia nonna , la signora Togna, era la guardarobiera del troca negli anni settanta. Io aiutavo mia nonna anche al bar ,con il nipote di Vittorio Mangia , che oggi ha una mega palestra vicino al discoteca. La casetta ,sempre chiusa , che sta proprio di fronte la discoteca era di mia nonna ed ora l’ho acquistata . Vorrei sistemarla appena posso …nel 78 avevo 16 anni e spesso davo una mano alla nonna al guardaroba con la signora Teresa, la moglie di Vittorio. Ricordo il dialetto domese con le vocali molto aperte e le persone che mi chiedevono da dove venissi perchè non riconoscevano il dialetto veneto. Ciao ! Claudia p.s. Mi piace ricordare il verbo “fiocca” per dire che nevica !!!!
I

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: