L’anno che verrà

31 12 2007

Cavolo ma è mai possibile che ogni fine anno dico sempre a me stesso:

“come è volato quest’anno!”

eppure a quanto pare tempus fugit e noi siamo sempre dietro a rincorrerlo perché abbiamo paura di rimanere indietro, temiamo di non riuscire a colmare quel gap, dobbiamo sempre stare al passo, non lasciarci sfuggire niente perché come dicevano i greci panta rei os potamos (tutto scorre come l’acqua di un fiume). E allora si va avanti a testa bassa, si guarda al futuro e ai buoni propositi che si pianificano per l’anno che verrà, nella speranza di poter fare sempre di più dell’anno precedente.
Quante volte si sente dire “l’anno prossimo sarà fantastico, sarà il migliore!”?
Praticamente lo si dice tutti gli anni, come se dire che il prossimo anno sia come uno dei tanti anni della nostra vita sia un’ammissione di sconfitta. Beh allora tanto vale unirsi al coro, in fin dei conti che male c’è ad essere ottimisti ed a credere che il futuro prossimo non potrà fare altro che portare buoni auspici, nuove emozioni, nuove speranze e nuove opportunità!
Quindi se tanto mi da tanto posso affermare che il 2008 sarà l’anno del cambiamento e delle nuove sfide. Già, ormai con il portone di uscita dell’università a due passi da me mi si aprono nuovi orizzonti del tutto nuovi. La tesi certo mi sta facendo dannare l’anima, come sempre le cose si sottodimensionano, e il tempo vola che è una meraviglia e di lavoro c’è ne ancora tanto. Ma cascasse il mondo od entro Aprile od al massimo a Luglio sarà tutto finito (tipica espressione da film!) e per il neo-laureato Paso sarà tempo di lavorare sul serio (e non part-time come ora). Finita una sfida (l’università) ne comincia un’altra (il lavoro).
Ma il 2008 potrà anche essere l’anno per soddisfare alcuni miei desideri. In testa frullano idee, alcune chiare alcune confuse. Di sicuro mi piacerebbe ritagliare uno spazio dell’anno che verrà per un bel viaggetto all’estero, magari nel nord Europa o negli States (come regalo di laurea non sarebbe male, visto che qualcuno ha osato criticare la mia piccola richiesta😀 ).
Altro grande auspicio sarebbe quello di poter incontrare di persona le persone, o meglio i blogger, che ho avuto modo di conoscere, chi più chi meno, durante questi 10 mesi di vita del mio blog. Non mi metto di certo qui a fare l’elenco puntato, ma per buona parte si tratta dei miei lettori più fedeli, dei blogger che seguo costantemente, e dei nuovi contatti in chat con cui ho avuto modo di scambiare qualche parola e fare delle belle chiacchierate (in realtà si dice chattate, ma non mi piace ‘sta parola) in questi mesi.
E poi ci sarebbe quell’ultimo grande sogno, che covo in silenzio già da qualche anno: si tratta di andare in Olanda per partecipare ad uno dei grandissimi eventi dance famosi in tutta Europa e semi-sconosciuti qua in Italia, tanto per cambiare! Al momento gli eventi più famosi e di maggior successo (40k biglietti venduti in 3 giorni!) sono il sensation white & black e il Qlimax. Avrò modo di tornare sull’argomento prossimamente, magari qualcuno di Voi sa già di cosa sto parlando e magari ci è anche già stato o ci vorrebbe andare proprio come me. Ad ogni modo pare che abbia già trovato qualcuno fortemente interessato e ciò mi fa molto piacere. Io metto già le mani avanti e dico che chiunque e invitato a partecipare e se per caso passa di qua qualche hardstyler si faccia vivo nei commenti che ci si organizza!

Ora facciamo un riepilogo come lo si faceva quando si scrivevamo i temi alle elementari. Ho fatto l’introduzione, ho articolato lo svolgimento del tema toccando più argomenti ed ora mi manca la conclusione. Quale conclusione si addice a questo post? Non posso mica concludere con una banale augurio di anno pieno di gioia e di soddisfazioni, è troppo banale!

Diciamo che mi auguro che quando arriverete al 31 dicembre del 2008 a fare un bilancio dell’annata potrete affermare che sia stato un anno che ricorderete, sia nel bene che nel male. Perché anche i momenti peggiori si ricordano, eccome si ricordano! Quindi godiamoci il tempo che abbiamo, gioiamo dai piaceri ed impariamo dagli errori perché, come dice il motto del mio blog:

Il tempo è un grande maestro: sfortunatamente ammazza tutti i suoi allievi. (H. Berlioz)

Detto questo, ci si vede nel 2008!
My style is Hardstyle


Azioni

Information

6 responses

31 12 2007
no1globe

Bè… caspio che postone!!!!!!!!😀
Pieno di idee di ricordi passati e progetti futuri😉
Very very goood!!!!!

!!!!BUON ANNO PURE A TE!!!!😉

P.S. non manchero’ al Qlimax! :mrgreen:

31 12 2007
Paso

grazie!

non manchero’ al Qlimax! ci tengo!😀

31 12 2007
Lazza

Auguri anche a te… Ma perché devo sempre essere l’ultimo a scrivere questi post?😛

31 12 2007
Paso

sbrigati! sto aspettano il tuo post taggato personale, ce lo hai promesso!😀

31 12 2007
Tu_Sai_Chi

Ti faccio anche qui tanti auguri di buone feste anche se te li ho già fatti per mail…
Mi è piaciuto il tuo post, però ho delle precisazioni:
-la laurea è inderogabilmente ad aprile, cascasse il mondo noi ci saremo, a costo di lavorare giorno e notte (CHIARO?!?)
– io in Olanda ci vengo al volo, però avrei altre idee per passare il tempo tipo quel “piccolo” evento che si chiama HARDCORE NATION!!!

31 12 2007
Paso

@Pes: spero anch’io di farcela per Aprile, teniamo duro e boia chi molla!🙂
Bene, se vieni anche tu siamo già in 4. No, all’hardcore nation in mezzo ai gabber a fare pogo non ci vengo😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: