Nel frattempo…

24 10 2007

Buongiorno a tutti Voi,

innanzitutto chiedo venia per la mia assenza dal nostro mezzo di comunicazione e interazione preferito (il blog). In questi giorni sono stato parecchio indaffarato con tesi, progetti, mini-corsi e quant’altro. Cercherò di riprendere al più presto la mia quotidiana passeggiata salutare sul web con tanto di centinaia di feed arretrati da leggere. Tra un impegno ed un altro ho testato VirtualBox sul mio pc poiché sto facendo delle prove di virtualizzazione di Windows e altre distro-linux. Devo dire che l’utilizzo di questo potentissimo software è davvero a prova di newbie (come nel mio caso😉 ) e le uniche piccole difficoltà si possono riscontrare nell’installazione e nel settaggio di alcune impostazioni.

Siccome il web è pieno di informazioni replicate non mi sembra il caso di mettermi qui a fare l’ennesimo How-To all’installazione di VirtualBox. E poi va bene che vale il detto repetite iuvant ma come mi disse una volta la professoressa Letizia Tanca (docente ordinario del poli) “La ridondanza porta all’incosistenza”: vi giuro che questa frase all’apparenza banale mi è rimasta subito impressa nella mia mente ed è diventata ormai uno mio stile di pensiero e vita…😀

Quindi ecco i link che dovete seguire per avere la vostra VirtualBox funzionante:

Premessa: ho usato la versione non free per questioni pratiche anche se per questioni etiche avrei optato per la versione open source GNU-GPL

  1. scaricate VirtualBox con il metodo che preferite dalla loro pagina
  2. Seguite le istruzioni fornite da Imu nel suo blog (saltate quelle relativa all’installazione, che avrete già eseguito al punto 1).
    NB: se volete usare la versione OSE seguite l’altrettanto ottima guida realizzata sempre da Imu
  3. Ora tutto dovrebbe funzionare e potete virtualizzare quello che vi pare e piace. Io consiglio di dare almeno un’occhiata al manuale di VirtualBox per avere un’idea chiara di cosa fare evitando eventuali cazzate
  4. Virtualizzate!

Io per testare ho provato ad installare Archlinux, un’ottima distro-linux adatta forse ad utenti pratici di partizioni, shell e nano/vim. Anche in questo caso ho seguito alcuni consigli reperiti qua e là nel web ed in particolare da due blog italiani (e poi dicono che su internet si trovano solo informazioni in lingua inglese… ma andate tutti a ):

e questo è il risultato sulla mia linux-box:

arch-vbox

Tag Technorati: , ,


Azioni

Information

10 responses

24 10 2007
phoenix

bell’ articolo, mo ci provo pure io a fare qualche virtualizzazione! già ci avevo pensato e tu mi hai dato lo stimolo finale 😉

P.S.: la ridondanza però aumenta l’ affidabilità. Metti caso che tutti i siti web ed i blog scomparissero tranne il tuo. Non avremmo più guide per installare VirtualBox e tutto questo per colpa tua 😀

P.P.S.: smettiamola di ascoltare i Muse (mentre studiamo) 🙂

24 10 2007
Paso

Va bene l’affidabilità… solo se la ridondanza è fatta bene, sincronizzata e automatizzata. altrimenti si ha inconsistenza dei dati (molteplici copie ma non perfettamente allineate).. Vabbè lasciamo perdere sto discorso da maniaci di IT😀

Vorrà dire che quando proverai virtualBox farai anche tu un’altra guida?😉

Che bravo phoenix che mi ha beccato i muse su kaffeine! Devo indurre che li conosci bene e ti piacciono (come nel mio caso)?

24 10 2007
phoenix

i Muse li conosco ma non mi garbano 😀

24 10 2007
Paso

buu😦
Viva i Muse😛

24 10 2007
no1globe

Che invidia beati voi che avete il tempo per farlo😦 ….
Sono pienissimo di compiti per queste 2 sett ho pure 2 prove di autovalutazione piu’ un esame vero e prorpio😕 sto a studia’ da matti🙂

Byez! e …. si sentiva la tua mancanza😉

24 10 2007
Paso

e ma dovevo proprio provarlo… perché ho delle idee interessanti che mi frullano in testa..😀
Si avvicina il tuo primo esame? dai che ti piacerà.. ohh😀

Buono studio!
Grazie!

24 10 2007
no1globe

@ Paso: Grazie mille😀 :mrgreen:

24 10 2007
pdptlp

Non ti seguo da molto…ma torna a bloggare😆

24 10 2007
Paso

grazie mille!

28 12 2007
Kwout - citazioni con le immagini « Paso’s BloG

[…] (tranne quelle dedicate al backup naturalmente), e come come disse la mia ex-docente del poli (già citata da me in passato): “La ridondanza porta all’inconsistenza” (Letizia […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: