Auto e inquinamento (parte 3) finale

1 03 2007

Nella precedente “puntata” vi ho elencato per bene le normative antinquinamento introdotte in Europa nel corso degli ultimi anni. Come sapete non ci sono misure specifiche per le auto ad alimentazione alternativa come ad esempio GPL o metano. Però ho trovato nella rete questi dati:

Le emissioni di un’auto alimentata a Gpl, paragonate a quelle della stessa auto alimentata a benzina, dimostrano una riduzione:

  • del 50-60% del monossido di carbonio;
  • minore del 20% degli ossidi di azoto.

(In un’analisi comparata di auto Euro 2 trasformate a Gpl rispetto alle auto Euro 4 a benzina, però, i vantaggi nei composti presi in considerazione non sono così evidenti).
Auto a Metano:
Le emissioni di un’auto alimentata a metano, paragonate a quelle della stessa auto alimentata a benzina, dimostrano una riduzione:

  • del 60% di monossido di carbonio;
  • del 40 -60 % degli ossidi di azoto;
  • del 70% degli idrocarburi incombusti.

(In un’analisi comparata di auto Euro 2 trasformate a metano rispetto alle auto Euro 4 a benzina, i vantaggi nei composti presi in considerazione rimangono di tutto interesse).

Quindi questi carburanti possono risultare una buona soluzione, temporanea, per combattere le emissioni nocive, ma la diffusione sulle automobili è ancora bassa per diversi motivi che non sto qui ad elencare.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita spaventosa dell’immatricolazione di autovetture Diesel, poichè i motori sono migliorati dal punto di vista di rumore, consumo ed emissioni nocive. Oggi, ogni casa automobilistica se vuole vendere deve proporre un motore diesel per almeno ogni modello (vedi il caso Jaguar, marchio inglese storico di auto rigorosamente a benzina convertitosi al diesel da circa 3 anni) e le pubblicità reclamizzano solo modelli a gasolio. Ora non mi va di dire che la maggior parte della gente che compra auto a gasolio lo fa senza sapere che non è conveniente se non si fanno almeno 20 mila Km o di più all’anno e che un auto diesel costa di più sia in fase d’acquisto, sia in fase di manutenzione (se non mi credete guardatevi il listino di quattroruote). Quello che invece tengo a precisare è che i motori diesel inquinano di più dei benzina (per quanto riguarda NOx e polveri sottili). Ma c’è la soluzione. Allo stadio attuale della tecnica infatti, una vettura diesel non è meno ecologica di un’auto a benzina, a patto che sia equipaggiata di un filtro antiparticolato e di un catalizzatore DeNOx. Peccato che questi componenti sono molto spesso degli optional, e pure carucci. Quindi non basta avere l’auto diesel euro 4 per andare in giro con l’anima in pace, bisogna avere anche il FAP, altrimenti quando c’è il blocco del traffico ti tocca lasciare l’auto in garage. Ma non è finita qui.

E’ stato evidenziato che la norma Euro 4 attualmente in vigore per i modelli diesel è obsoleta: essa misura unicamente il carico delle PM10 senza differenziare il loro numero e la loro vera dimensione. La norma Euro 5 ha come obiettivo una diminuzione del 50% delle polveri entro il 2010. Quindi siamo di nuovo al punto di partenza: ho l’auto Euro 4 nuovissima ma la normativa è già vecchia! Ma resta un paradosso: da un lato l’UE prescrive queste norme stringenti che per essere rispettate richiedono il filtro antiparticolato; dall’altro non esiste alcun obbligo alle case automobilistiche di installare all’origine questo componente! Che senso ha tutto ciò?

Ecco, penso di aver detto tutto quello che ho ritenuto necessario per far chiarezza sul quelle generiche e dannate parole “auto inquinanti”. Quindi io con la mia Clio 1.2 euro 3 posso dire che, per quanto riguarda NOx e PM, inquino molto meno di quello che ha la Golf TDI euro 4 col FAP nuova di pacca. Ma allo stesso modo il tipo della Golf può dire che è lui che inquina meno di me: infatti la sua auto produce meno CO e meno CO2 rispetto alla mia. Come vedete qua i “distinguo” sono d’obbligo. Chiaro?

Sfogo personale: W i motori a benzina!


Azioni

Information

6 responses

3 12 2007
ppaaoollaa

DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI

Attenzione è partita una catena di mail dal sito di Schietti

Fai avere a tutte le persone nella tua mailing list

BISOGNA FARE UNA CATENA DI MAIL E FARE GIUNGERE QUESTA DENUNCIA AD ALMENO 100 MILA PERSONE

—– Original Message —–
From: Domenico Schietti
To: carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
Sent: Sunday, December 02, 2007 6:22 PM
Subject: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI

vai sul sito 100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com per copiare e spedire la mail

urgente

12 01 2012
bobnova89

http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2254-fap-sara-lultima-volta.html
riferito ai filtri antiparticolato.
io tengo la mia bravo 1.4 gpl fino all’arrivo di auto elettriche. tutto poi dipenderà in come si produrrà. amen

17 07 2013
girls cowboy boots

Before she could embarrass herself further, Sheriff Arnold Dawson barged through the
door. “Hey, you’re letting all the cool air out, and all the mosquitoes in.
A zombie tried to bite Floyd, but he saw the zombie in the mirror.

21 07 2013
www.ark.sg

At this time it looks like Expression Engine is the top blogging platform out there right now.
(from what I’ve read) Is that what you’re using on your blog?

15 05 2014
Shaingtechnology

Il motore a scoppio sta distruggendo il pianeta…..per approfondire l’argomento apri il link sotto:
http://www.sharingtechnology.net/Tecnologie/Environment/il_motore_a_scoppio.html

16 01 2015
Pietro

Ecco una pagina dove c’è materiale per riflettere…..Ci stanno uccidendo….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: